Schumacher invalido a vita? La scienza può dimostrare il contrario…

Schumacher invalido a vita? La scienza può dimostrare il contrario…
E’ di ieri la notizia riportata da numerosi quotidiani nazionali secondo la quale, il dott. Erich Riederer, specialista in neurologia, abbia affermato che Michael Schumacher, nonostante l’uscita dal coma, non avrà più una vita normale. “Resterà invalido per tutta la vita – commenta Riederer – e sarà sempre dipendente dall’aiuto altrui per vivere”.
Ricordiamo però che, grazie al carbonio 14, prodotto dai test nucleari degli anni ’60, è stato possibile datare le cellule nervose del cervello e scoprire che i neuroni continuano a formarsi nell’età adulta. 
Lo fanno al ritmo di 1400 al giorno, rinnovandosi costantemente nella regione chiamata ippocampo. La scoperta, pubblicata sulla rivista Cell, si deve a un gruppo coordinato da Jonas Frisen del Karolinska Institute a Stoccolma. Inoltre, uno studio pubblicato di recente sulla rivista americana Pnas, condotto al Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi (Nico) di Torino in collaborazione con l’Università della California, ha finalmente chiarito i passaggi che consentono a una cellula staminale di generare 16 neuroni al giorno.
Non ci resta che sperare, dunque, che i medici sbaglino e che il campione che ha fatto esultare milioni di italiani torni presto a condurre una vita normale.