ALLERGIE AUTUNNALI

ALLERGIE AUTUNNALI
Starnuti, naso che cola, prurito agli occhi sono i tipici sintomi dell’allergia primaverile. Ma se questi sintomi compaiono in autunno, cosa significa?
E’ opinione comune che “il periodo delle allergie” sia la primavera, ma anche la stagione autunnale riserva importanti manifestazioni allergiche. 
Il clima, con la differenza di temperatura tra le ore notturne e quelle diurne tipico delle stagioni intermedie, favorisce la diffusione del polline nell’aria. Parietaria, assenzio, ambrosia, e graminacee sono i “pollini” più frequenti della stagione autunnale. 
Le allergie ai pollini, o pollinosi, possono essere responsabili di malattie respiratorie come rinite allergica ed asma bronchiale. In questi casi, la sintomatologia respiratoria peggiora nel periodo di maggiore pollinazione. In Italia, le allergie ai pollini di graminacee sono responsabili di una larga parte delle allergie respiratorie.
Non c’è mai un attimo di tranquillità per gli allergici: superata la primavera con la sua esplosione di pollini, passata l’estate con tutte le attenzioni per proteggere una pelle troppo sensibile, è arrivato l’autunno e…molti soggetti allergici riprendono a starnutire. Ma quali sono le allergie autunnali e come è possibile difendersi? 
Nella stagione autunnale gli allergici devono tenere conto che nell’aria si possono trovare almeno tre tipi di allergeni: 
  • Pollini: soprattutto quando ci si trova all’aria aperta 
  • Derivati: degli acari della polvere, negli ambienti indoor 
  • Muffe: sia negli ambienti interni che esterni 
Per difendersi è utile consigliare il calendario pollinico ed effettuare una efficace profilassi. Normalmente per trattare queste allergie si usano farmaci cortisonici, antistaminici e decongestionanti. Alcuni possono essere acquistati senza prescrizione medica ma è sempre conveniente consultare un dottore prima di usare un medicinale anche perché potrebbe risultare utile affidarsi ad una terapia di desensibilizzazione che si effettua solo in centri specializzati.
Taggato con