COME DIFENDERSI DALL’EBOLA

COME DIFENDERSI DALL’EBOLA
Tre casi di Ebola sono stati riscontrati in Spagna e anche se per ora il rischio che arrivi il virus in Italia è del 5%, è giusto iniziare a fornire tutte le informazioni utili per prevenire qualsiasi tipo di pericolo.
La trasmissione del virus non avviene attraverso l’aria, ma solo con il contatto diretto con i fluidi corporei, come muco o sangue, ma anche attraverso le lacrime o la saliva, il vomito o le feci. Va precisato che per contatto diretto si intende che questi fluidi devono “toccare” le nostre membrane mucose (bocca, naso, occhi, vagina) o delle ferite aperte. La trasmissione di questo virus è molto veloce e nel dettaglio può avvenire: 
– Dando un bacio a una persona contagiata o mangiando cibo dal suo piatto; 
– Toccando qualsiasi cosa su cui è caduto del fluido corporeo di una persona malata. Ad esempio toccando un cellulare, la maniglia di una porta o la tastiera di un bancomat dove sono caduti dei fluidi corporei di una persona contagiata e poco dopo ci si toccano gli occhi o si mettono le dita in bocca il contagio è molto probabile. Aggiungiamo che disinfettanti quali la candeggina uccidono il virus;
– Venendo punti dall’ago di una siringa utilizzata precedentemente per curare un malato; 
– Nei paesi africani una delle principali cause di diffusione è pulendo il cadavere di una persona morta a causa di Ebola;  
– Avendo rapporti sessuali con una persona contagiata o con una persona guarita da Ebola. A quanto pare gli ultimi studi dimostrano che il virus resta attivo nello sperma per 82 giorni dopo la guarigione;
– Un’ipotesi di contagio impossibile in Italia a meno che non si vada in viaggio in Africa è quella di magiare animali selvatici crudi che sono entrati in contatto con il virus Ebola. 
In Italia i protocolli sanitari prevedono che chiunque si avvicini a un malato di Ebola deve indossare camice impermeabile, doppi guanti impermeabili, mascherina, occhiali protettivi o maschera facciale, copertura impermeabile per le gambe e per le scarpe.
Taggato con