IL CONTRACCETTIVO DEL FUTURO SARÀ UN MICROCHIP

IL CONTRACCETTIVO DEL FUTURO SARÀ UN MICROCHIP
Dal 2018 sarà in commercio un contraccettivo di ultima generazione che ha una durata di addirittura 16 anni. A sviluppare questa nuova tecnologia sono stati dei ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) con il sostegno di Bill Gates.
I contraccettivi elaborati dai ricercatori non sono altro che microchip computerizzati dalla grandezza di soli 2 centimetri, protetti da una guarnizione ermetica di titanio e platino e dotati di una piccola batteria interna. Questi si impiantano sotto pelle, vengono gestiti con un telecomando e come detto in precedenza, possono durare fino a 16 anni.
I moderni dispositivi funzionano rilasciando delle dosi giornaliere di 30 microgrammi di levonorgestrel, ormone già oggi usato in alcuni tipi di contraccettivi. 
Dal prossimo anno sarà sperimentato in laboratorio e se dovesse superare i test di sicurezza ed efficacia, il dispositivo sarebbe l’ideale per molte donne perché può essere disattivato in qualunque momento senza necessità di recarsi in un ambulatorio.
Taggato con