OLIO DI PALMA: CONSIGLI PER L’USO

OLIO DI PALMA: CONSIGLI PER L’USO
Esistono tre diverse tipologie di olio di palma che presentano caratteristiche differenti tra loro: l’olio di palma grezzo è quello estratto dai frutti della pianta; quello estratto dai semi del frutto è l’olio di palmisto; infine l’olio di palma raffinato è prodotto quasi esclusivamente per uso industriale ed è nocivo per l’uomo.
 
L’olio di palma contiene acidi grassi saturi a lunga catena che con maggiore difficoltà rispetto a quelli a media catena passano attraverso l’intestino. Per questo motivo è meglio sostituire questo tipo di olio con quelli contenenti grassi a media catena (olio di cocco o di semi),  in particolar modo nel caso in cui la funzionalità intestinale è compromessa.
 
Assumere un’elevata percentuale di acido palmitico rende l’olio potenzialmente dannoso per la salute dell’uomo, infatti è consigliabile consumarlo con estrema moderazione. 
Le persone allergiche a noci, nocciole e alla frutta secca devono stare lontano da questo tipo di olio perché dopo l’assunzione possono manifestarsi reazioni allergiche. In questo caso si tratta di “reazioni crociate”, ossia quando gli anticorpi responsabili delle allergie (IgE) riconoscono anche composti simili contenuti nell’olio di palma.
Taggato con