Misericordia di Benevento: 38° corso di primo soccorso sanitario.

Misericordia di Benevento: 38° corso di primo soccorso sanitario.
Si apre questa sera alle 20 nell’Auditorium “S. Maria di Costantinopoli”, presso l’omonima Parrocchia, al Rione Ferrovia di Benevento il “38° Corso di primo soccorso sanitario – BLS” promosso ed organizzato dalla Misericordia di Benevento. 
Molteplici ed interessanti gli argomenti che saranno oggetto degli incontri che si svolgeranno una volta a settimana, dalle 20 alle 21,30 con incontri formativi che saranno tenuti da esperti del settore ed abbracceranno tutte le nozioni di primo soccorso sanitario. Molti gli argomenti trattati tra i quali Anatomia e Fisiologia del corpo umano; i Traumi: cosa sono e cosa fare; Tagli, Ferite, Avvelenamenti, Assideramenti, Ustioni e Colpi di Calore: cosa sono e cosa fare. Si tratteranno poi gli argomenti relativi all’Emergenze Pediatriche e Ginecologiche nonché gli Aspetti Morali e Legali del Soccorso e tutto quanto utile per prestare il primo soccorso in maniera corretta ed efficace. 
Un’attenzione particolare sarà anche rivolta alla conduzione dei mezzi di emergenza ed al sistema territoriale dell’emergenza sanitaria. Saranno utilizzate tecniche manuali e strumentali, con l’ausilio di manichini e materiale audiovisivo per facilitare l’ apprendimento degli argomenti stessi.
Alla fine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione e, coloro che vogliono, potranno unirsi ai volontari già in servizio per sostenere l’Associazione ed aiutare concretamente tutte le persone che hanno bisogno di assistenza e di soccorso. 
Possono partecipare al corso tutti i cittadini ambosesso dai 14 anni in su e le iscrizioni possono essere effettuate stasera stessa
Dal 1986 la Misericordia di Benevento è presente sul territorio svolge attività di trasporto infermi, assistenze a gare e manifestazioni, attività di protezione civile, corsi di primo soccorso. Tutte le attività sono svolte grazie ai volontari che prestano gratuitamente la loro opera senza alcun tipo di compenso e con lo stile del Buon Samaritano, donando alcune ore settimanali alle persone bisognose, ai disabili, agli anziani e a tutto coloro che hanno bisogno di assistenza e di soccorso.
Fonte: ilquaderno.it