Ospedale San Giovanni Bosco: stop alla Rianimazione

Ospedale San Giovanni Bosco: stop alla Rianimazione
“Tempi certi per i passaggi di poltrone ma incognite per la manutenzione degli ospedali”. Così Giuseppe Migliore e Giovanni De Rosa rispettivamente coordinatore provinciale Cisl Fp per il comparto sanità e il referente per l’ospedale San Giovanni Bosco commentano lo stop al reparto di rianimazione.
“Da mesi piove in ospedale e sui pazienti ma nessuno ci ha fornito risposte in merito – spiega Giovanni De Rosa – Sulla scrivania del direttore generale c’è una pila di richieste inoltrate da noi sulla questione dell’impermeabilizzazione del tetto. Abbiamo chiesto solleciti più volte ai vertici del nosocomio ottenendo in cambio solo atteggiamenti evasivi”.
“Caldoro deve intervenire necessariamente sulla sanità campana. Ieri sono partiti i trasferimenti dal Cardarelli e adesso con quelli del San Giovanni Bosco si rischia di intasare gli altri ospedali – spiega ancora De Rosa – In questo modo a breve gli altri nosocomi che ospitano i pronto soccorso (Loreto Mare, Pellegrini e San paolo) rischiano di andare in tilt”.
Taggato con