Prevedere la crisi di diabete grazie a un infusore smart

Prevedere la crisi di diabete grazie a un infusore smart
(Ansa) Per i pazienti diabetici, soprattutto più giovani, arriva un dispositivo ‘intelligente’ in grado di prevedere le crisi ipoglicemiche e interrompere l’erogazione dell’insulina prima delle crisi. La novità, presentata al congresso ‘Diabete: l’era della tecnologia intelligente’ oggi a Roma, sarà nelle diabetologie italiane la prossima settimana.

Il microinfusore, presentato dall’azienda Medtronic che lo ha ideato, unisce un monitoraggio continuo dei livelli del glucosio con una pompa che eroga l’insulina. A differenza dei dispositivi attuali, che bloccano l’infusione quando ormai la glicemia è troppo bassa, questo ha un algoritmo che riesce a prevedere sulla base dei dati quando si rischia una crisi, e a far agire la pompa di conseguenza. ”E’ un sistema molto promettente”, ha spiegato Riccardo Schiaffini, diabetologo pediatra dell’ospedale Bambino Gesù di Roma. ”Almeno il 50% dei pazienti con diabete di tipo 1 – ha aggiunto – ha una ipoglicemia notturna, e ogni paziente ha almeno una ipoglicemia grave a settimana”.

Questa generazione di dispositivi avvicina al concetto di ‘pancreas artificiale’, cioè a un sistema in grado di sostituire in tutto l’organo che controlla il livello di zuccheri nel sangue. ”Questo è un deciso passo avanti – ha confermato Emanuele Bosi, direttore del Diabetes Research Institute dell’ospedale San Raffaele di Milano -. Sono ormai dieci anni che si lavora al pancreas artificiale, e quello che una volta sembrava solo un sogno ormai è una realtà in vista”.
Taggato con