Con il test del respiro si potrà diagnosticare il cancro allo stomaco

Con il test del respiro si potrà diagnosticare il cancro allo stomaco
(globalist) Il nuovo sistema, sviluppato da un gruppo di ricercatori israeliani del Russell Berrie Nanotechnology Institute di Haifa, e’ in grado di rilevare i segnali chimici nell’aria espirata che sono collegati allo sviluppo del tumore. Non solo. Secondo quanto riportato dalla rivista Gut, gli scienziati sono riusciti anche a distinguere i pazienti ad alto e basso rischio di sviluppare la neoplasia.
Il nuovo sistema, secondo i ricercatori, e’ preciso ed economico, e permette ai pazienti di essere monitorati senza l’utilizzo di procedure invasive. Il test del respiro consente di rilevare una proteina che sembra giocare un ruolo fondamentale nella rapida crescita dei tumori. “Le cose interessanti di questo test – ha detto Hossam Haick, autore principale dello studio – sono la sua non invasivita’, la facilita’ d’uso. la rapida predittivita’, l’insensibilita’ ai fattori di confondimento e il potenziale basso costo”. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno analizzato campioni di aria espirata di 484 persone, tra cui 99 avevano gia’ ricevuto una diagnosi di cancro allo stomaco. I campioni sono stati analizzati grazie ai cosiddetti sensori nanomateriali, in grado di “leggere” un segnale chimico o un pattern collegati al tumore dello stomaco. Il test e’ cosi’ preciso che potrebbe rilevare la differenza tra i tumori gastrici in fase precoce e tardiva.
I ricercatori sperano di poter utilizzare questo nuovo strumento al posto di endoscopie, un tipo di procedura invasiva e costosa utilizzata per diagnosticare i tumori gastrici. Attualmente e’ in corso un ampio studio su migliaia di pazienti in Europa che ha lo scopo di testare questa tecnologia come metodo di screening
Taggato con