Tumore della Mammella: a Caserta il 26 novembre ore 17:00 il Convegno …

Tumore della Mammella: a Caserta il 26 novembre ore 17:00 il Convegno …
Il giorno giovedì 26 novembre, alle ore 17.00, presso la Sala Conferenze di Sant’Agostino, in via Mazzini a Caserta, si terrà un convegno dibattito dal titolo: IL TUMORE DELLA MAMMELLA: prima durante e dopo. 
Promosso dal Polo Oncologico Mediterraneo in collaborazione con il Gruppo Facebook Donne per le Donne, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Caserta ed in mediapartner con l’emittente OndawebTV. “Si sente la necessità di dire alle donne quali sono i corretti criteri per la prevenzione del cancro alla mammella, cosa fare in caso vengano colpite da questo tumore e cosa fare dopo sia come terapie adeguate ed efficaci, sia come nuove tecniche di approccio per la piena salute fisica e mentale”, afferma il dr. Crescenze M. Muto, noto chirurgo casertano e Direttore Scientifico del Polo Oncologico Mediterraneo e promotore del Gruppo Fb Donne per le Donne, un gruppo formato da circa 2500 donne da tutta Italia che quotidianamente si confrontano e si aiutano vicendevolmente. 
L’incontro moderato dalla giornalista M. Beatrice Crisci, sarà aperto dai saluti del Sub Commissario al Comune di Caserta, dr.ssa Vittoria Ciaramella e dal Presidente della LILT, dr, Vincenzo Battarra. Introduzione affidata proprio al Dr. Crescenzo M. Muto. A seguire una interessante tavola rotonda nella quale una Task Force di specialisti parlerà dell’approccio oncologico integrato. Il dr. Muto, L’oncologo Luigi Leo, la nutrizionista oncologa Veronica Di Nardo, la biologa M. Gabriella Bruno, lo psicooncologo Alberto Vito e l’esperto di tecniche psicocorporee Ferdinando Palomba, diranno alle donne quali sono le importanti positive novità sull’approccio integrato al cancro della mammella e di come sia importante e fondamentale occuparsi non solo del tumore ma anche della cura del corpo e della mente della donna per renderla più serena, più forte e più consapevole per affrontare, combattere e vincere la malattia. 
Finalmente non messaggi di paura ma concrete e reali tecniche che migliorano la salute e la guarigione.