Senza personale in corsia L’ospedale è al collasso

Senza personale in corsia L’ospedale è al collasso
NOCERA INFERIORE. Anche un ausiliario in più può fare la differenza in corsia. Se ne sono accorti all’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore, dove l’altro giorno la carenza improvvisa di un infermiere in chirurgia d’urgenza è stata mitigata aumentando di un’unità il personale addetto al trasporto infermi, cartelle, prelievi e logistica in genere.
 
 

Condividere il peso dei servizi accessori, consentendo agli infermieri di concentrarsi sulla specifica attività di assistenza sanitaria, è l’ultima spiaggia per evitare che i reparti chiudano uno a uno per mancanza di personale medico e paramedico.

 
Il supporto degli ausiliari del Consorzio Nazionale Servizio, al momento, appare l’unica alternativa nella fascia mattutina e pomeridiana, oltre al leggero sforamento della normativa quando un infermiere o un operatore socio sanitario comunicano un’assenza improvvisa.
 
Si deve centellinare tutto, anche gli sforzi, negli ospedali campani e soprattutto nella struttura più grande dell’Asl Salerno, seconda in provincia solo al “Ruggi D’Aragona”. Le tensioni sono comunque all’ordine del giorno.