Primo intervento di Elettroporazione Irreversibile in clinica Athena di Piedimonte Matese: una nuova moderna tecnica per la distruzione dei tumori maligni del fegato.

Primo intervento di Elettroporazione Irreversibile in clinica Athena di Piedimonte Matese: una nuova  moderna tecnica per la distruzione dei tumori maligni del fegato.

Già da oltre due anni presso la Clinica Athena il prof Antonio Giorgio esegue interventi di ablazione percutanea dei tumori maligni del fegato ed in particolare dell’Epatocarcinoma per cirrosi. Come è noto l’epatocarcinoma è il tumore maligno più frequente del fegato che insorge principalmente su pazienti con cirrosi e infezione cronica da virus dell’epatite B o C. Questi pazienti, non candidati a trapianti di fegato o resezione chirurgica, beneficiano con le stesse possibilità’ curative della termoablazione mediante Radiofrequenza o Microonde effettuate per via percutanea sotto guida ecografica, procedure effettuate ormai routinariamente presso la Clinica Athena dal professore Giorgio.
Esistono però tumori maligni che non possono essere operati o sottoposti alla termoablazione perchè vicini alle vie biliari o a vasi sanguigni che potrebbero essere danneggiati dalla procedura.
L ‘impossibilità dell’intervento chirurgico e soprattutto della termoablazione, ha reso impossibile fino ad ora aggredire questi particolari tumori.
L’introduzione della Elettroporazione Irreversibile (IRE) permette oggi il trattamento di questi tumori maligni che possono essere trattati per via percutanea senza danni alle strutture biliari o sanguigne.
Questa nuova modernissima tecnica si basa sull’introduzione nel tumore epatico, sotto la guida dell’ecografia, di due o più aghi sottili, con liberazione di impulsi elettrici che distruggono le cellule del tumore.

La procedura è stata impiegata recentemente presso la Clinica Athena su una paziente con carcinoma della colecisti ed una metastasi intraepatica. La collaborazione tra  l’Ecografista interventista ed il chirurgo ha permesso di eradicare il tumore della colecisti e la massa intraepatica nella nuova visione dell’Unita’ Fegato messa a punto e coordinata dal prof Giorgio presso la Clinica, in stretta collaborazione  con l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Epatobiliare e dei Trapianti di Fegato dell’Azienda Ospedaliera di Padova, diretta dal Prof. Umberto Cillo.
Il professore Salvatore Spagnuolo , responsabile del reparto di Chirurgia della Clinica, ha eseguito la colecistectomia ed il professore Giorgio ha eseguito la Elettroporazione Irreversibile per la distruzione della massa intraepatica a ridosso della vena porta e delle vie biliari di destra nel fegato.
La paziente è stata dimessa in quarta giornata dopo l’intervento di colecistectomia ed al controllo ecografico a 2 settimane la massa intraepatica non era più visibile.
La paziente risulta in ottime condizioni fisiche e continua i controlli di routine.
È questo uno dei primi casi del trattamento percutaneo di una lesione maligna del fegato con IRE in Europa con un successo così eclatante.