Calcio, accordo tra LND e Federlab Italia per l’esecuzione di tamponi e test anti Covid a tutti i tesserati

Calcio, accordo tra LND e Federlab Italia per l’esecuzione di tamponi e test anti Covid a tutti i tesserati

ROMA. LND e Federlab Italia, associazione di categoria tra le più rappresentative, a livello nazionale, dei laboratori di analisi cliniche specializzati e dei centri poliambulatori privati accreditati con il SSN, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per l’esecuzione di test e tamponi anti Covid a tutti tesserati della Lega Nazionale Dilettanti. “Si tratta di un accordo senza precedenti nel mondo del calcio italiano, per il numero di club e tesserati coinvolti” ha detto Gennaro Lamberti, presidente dell’associazione di categoria. “Federlab Italia – ha spiegato il leader dei laboratoristi – metterà a disposizione delle società sportive coinvolte, la propria rete di laboratori (oltre 2.000 strutture associate) diffusa, in maniera capillare, su tutto il territorio nazionale, così da supportare le squadre della Lega Dilettanti nella sorveglianza epidemiologica e nel monitoraggio dei casi sospetti di coronavirus”. Prosegue, dunque, il “percorso virtuoso” che “ha portato la nostra associazione, in questi mesi difficili, a collaborare con settori fondamentali per la vita del nostro Paese, quali lo sport, appunto, ma anche il mondo dello spettacolo e quello del lavoro, non ultimo l’accordo siglato con il sindacato Uil” ha aggiunto, dal canto suo, il vice presidente di Federlab Italia, Pietro Napolitano. “L’impegno a combattere il Covid si rinnova ora con la LND, così che anche i team di quel campionato possano beneficiare di questa convenzione tornando in campo, già domenica prossima (13 dicembre), in tutta sicurezza” ha rimarcato ancora Napolitano. “Il protocollo stilato con la LND – ha rilanciato Lamberti – rappresenta un ulteriore tassello nella definizione del ruolo prioritario che Federlab sta svolgendo nel mondo delle strutture ambulatoriali nazionali”. “Grazie allo sforzo di tutti i nostri associati e in attesa che gli spalti possano tornare a popolarsi di tifosi, il nostro impegno resta quello di poter garantire uno spettacolo sempre più sicuro allo sport più amato dagli italiani” ha concluso Lamberti.