ELEZIONI ORDINE DEI MEDICI DI NAPOLI: LISTA “CAMBIA VERSO – CAMBIA L’ORDINE”

ELEZIONI ORDINE DEI MEDICI DI NAPOLI: LISTA “CAMBIA VERSO – CAMBIA L’ORDINE”
Sabato 29 novembre dalle ore 9 alle 21 e poi domenica 30 e lunedì 1 dicembre prossimo, si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del consiglio dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri e del collegio dei Revisori dei Conti.
In questa tornata elettorale scende in campo la listaCambia verso – Cambia l’Ordine” nata per dare una svolta all’immobilismo ed alle consuetudine paludate che affliggono da anni l’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Napoli e provincia.
La lista nasce con un programma preciso e innovativo per restituire l’ordine ai veri protagonisti, i medici.
L’Ordine deve diventare un punto di riferimento per la soluzione delle problematiche della categoria: il blocco del turnover, la parità di genere, lo sblocco dei concorsi, la sicurezza negli ospedali, e liste d’attesa, l’intraemoenia, gli ecm. Questi i punti degli indirizzi programmatici della lista “Cambia verso – Cambia l’Ordine”.
Tutte le realtà sindacali e non, che aderiscono e sostengono la lista si impegnano a dare il loro contributo fattivo e operativo per arrivare alla risoluzione delle problematiche.
Finalmente una lista che nasce su una vera unità d’intenti e di profonda coerenza di tutte le categorie professionali di riferimento: universitarie, ospedaliere, territoriali, convenzionate e private.
Una cosa mai avvenuta prima nella storia dell’ordine.
Aderiscono alla lista e la sostengono:
CGIL FP – CISL MEDICI – UILFPL MEDICI – ANPO – UGL – FASSID – FIALS – INPS MEDICI – INAIL MEDICI – CIPE
I candidati al consiglio dell’Ordine dei medici di Napoli, Mauro Muto e Pierluigi Franco per le elezioni del 29, 30 novembre e 1 dicembre nel loro programma hanno evidenziato il grave disagio a cui sono sottoposti i giovani medici specialisti precari, utilizzati per sopperire alle carenze nelle piante organiche delle Asl e delle Aziende ospedaliere, stigmatizzando inerzia da parte di chi li rappresenta a voler avviare quel processo di stabilizzazione che, da anni avviato, non si è mai concluso, verosimilmente per la regia occulta di chi vuole che tale stato perduri nel tempo allo scopo di poter utilizzare tali professionisti al momento opportuno per interessi personali e/o politico-sindacali.
I candidati della lista “Cambia verso – Cambia l’Ordine” si impegnano fin d’ora a porre in essere presso i competenti organismi politici quegli atti affinché tali situazioni di discriminazioni lavorative siano rimosse.