Un farmaco per tutti: a Napoli un progetto per aiutare chi ha più bisogno

Un farmaco per tutti: a Napoli un progetto per aiutare chi ha più bisogno
All’Ospedale dell’Annunziata apre la farmacia solidale, frutto del protocollo tra ASL, Curia e Ordine dei Farmacisti partenopei.
Fornire farmaci, anche costosi, a bambini e persone indigenti: è questo lo scopo del progetto “Un farmaco per tutti” che il 7 dicembre ha portato all’apertura della Farmacia solidale all’interno dell’Ospedale dell’Annunziata di Napoli.
 
 

“E’ una risposta a un’esigenza della gente, dei poveri, dei tanti che fino adesso nelle parrocchie o nella stessa Curia portavano ricette perchè non erano nelle condizioni di poter pagare le medicine prescritte” spiega l’arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe all’inaugurazione della struttura. “Qui si tocca la coscienza. Non si puo’ morire perche’ non si hanno i soldi per comprare i medicinali”.

 
Il progetto ha come finalità il recupero di farmaci, ma anche di prodotti come presidi medico chirurgici o integratori e dispositivi medici non ancora scaduti, provenienti da donazione spontanea da parte di privati e Aziende farmaceutiche, nonché di singoli cittadini a seguito di cambio/fine terapia o decesso di un congiunto malato. I farmaci raccolti all’interno delle farmacie che hanno aderito all’iniziativa, previa catalogazione presso la struttura messa a disposizione dall’Ospedale dell’Annunziata, saranno stoccati e smistati a vari enti assistenziali. Accanto a quanto recuperato presso le farmacie si aggiunge quanto raccolto nel corso dell’Asta di beneficenza del 2014 della Diocesi di Napoli, organizzata annualmente occasione delle festività natalizie.