Bimbo di 8 mesi dichiarato inoperabile a Londra: salvato in Italia

Bimbo di 8 mesi dichiarato inoperabile a Londra: salvato in Italia

Genova, luglio 2023. 

Un bimbo inglese di poco più di 6 mesi, nato con una gravissima cardiopatia congenita complessa e sottoposto a Londra ad intervento palliativo con breve prospettiva di vita, era stato dichiarato inoperabile dai medici britannici e dunque “senza speranze”.
La famiglia del piccolo si era rivolta all’Ospedale Gaslini di Genova dove, lo scorso luglio, l’equipe guidata dal dottor Michielon ha compiuto il miracolo.

“Si tratta di una forma molto complessa di sindrome del cuore sinistro ipoplasico con insufficienza valvolare. Per il piccolo ho eseguito due interventi combinati in un’unica procedura associata a plastica valvolare tricuspide, ad alta complessità. Una procedura che ho appreso durante il mio training negli USA”, ha spiegato il cardiochirurgo.

Per il momento il piccolo paziente è fuori pericolo, seguirà un ulteriore intervento più in là, quando avrà superato il secondo anno di vita.

Presso la stessa struttura, lo scorso 26 luglio il Dottor Michielon ha salvato un’altra giovane vita: quella di un ragazzo di 23 anni con vizio congenito della valvola aortica, associato a dilatazione dell’aorta ascendente e della radice aortica, sottoponendolo ad un intervento chiamato Ross-PEARs (PEARs, Personalised External Aortic Root support, ndr) il primo in Italia.

Un’eccellenza, quella dell’Ospedale Gaslini di Genova, che contribuisce a confermare la qualità della classe medica italiana tra i primi posti a livello mondiale.